© 2017 by Piattoriccomicificco. Proudly created by Leonardo Tosoni & Silvia Amantini

info@piattoriccomicificco.com - +39 329 6668127 - Tarquinia (Vt) - www.piattoriccomicificco.it

#BLOG

  • Leonardo Tosoni

Player of the Week: Il Curry



Febbraio inizia a tutta spezia. uno dei più grandi classici tra le spezie, anche se in Italia facciamo molto confusione quando si parla di curry. Infatti il curry non è proprio una spezia, ma una miscela di origine indiana di spezie pestate nel mortaio. Queste spezie, solitamente, danno origine alla polvere gialla che siamo abituati a vedere. Profumatissima, in India è conosciuta come Masala, mentre in altre nazioni il termine curry indica piatti speziati, come nel sud asiatico, a base di carne e/o vegetali. Il termine curry, peraltro, indica una varietà di miscele, in uso principalmente nel sud-est asiatico, meno note con i loro nomi specifici, di cui il più diffuso è il green curry o kaeng khiao wan thailandese, polvere verde contenente varietà orientali di basilico. Molto diffusi sono anche il kaeng kario curry giallo, kaeng phet o curry rosso, curry diabolico in uso a Singapore (con noce indiana e galangal) e tanti tanti altri. Pensate che solo in India ce ne sono decine di tipologie differenti, in base alla regione e alla zona. In Italia è molto difficile trovare un curry "vero", io personalmente mi appoggio ad un sito www.asia-market.it dove trovo un buon curry Madras in versione hot e mild, perfetti per realizzare ricette con un forte sapore indiano. La formulazione classica del curry comprende pepe nero, cumino, coriandolo, cannella, curcuma e anche chiodi di garofano, zenzero, noce moscata, fieno greco, peperoncino, zafferano e cardamomo. La parola curry è inglese ed è la traslitterazione fonetica del nome tamil "cari", che significa salsa o zuppa. I britannici arrivati in India hanno acquisito questo termine nella loro lingua, indicando la mistura di spezie piuttosto che il piatto cucinato: così è nato il curry. Questa settimana iniziamo la scoperta di questa miscela speciale con un piatto semplice e gustosissimo che vuole fare il verso al tipico Samosa indiano, ma in versione italiana, senza friggere niente e avvolto nella pasta sfoglia cotta al forno.

Buon "Samosa" a tutti con la ricetta di Piattoriccomicificco.

15 visualizzazioni