© 2017 by Piattoriccomicificco. Proudly created by Leonardo Tosoni & Silvia Amantini

info@piattoriccomicificco.com - +39 329 6668127 - Tarquinia (Vt) - www.piattoriccomicificco.it

#BLOG

  • Leonardo Tosoni

Radicchio Variegato di Castelfranco...tu mi hai provocato e io ti risotto!

Aggiornato il: 21 gen 2018

Radicchio variegato di Castelfranco? M'hai provocato e io te #risotto. Amore a prima vista con il noto radicchio. La riprova che ci sono delle differenze abissali tra un normale

radicchio, da supermarket, e il nettare degli Dei venuto dal Veneto. E' bastata una abbondante noce di burro, un tegame, un brodo vegetale a lato e via...tagliamo finemente il radicchio, il più piccolo possibile, sciogliere il burro con il porro o la cipolla. Appena prendono colore aggiungi il radicchio e fallo stufare. Dopo due minuti una schizzatina di un buon vino lo aiuterà a prender profumi e aromi che lo renderanno ancora più amabile, abbandonando, quasi del tutto, la nota amara tipica del radicchio. Ora è il momento del riso, appena evaporato l'alcol e asciugato i suoi succhi, tostiamo per un paio di minuti il riso e poi lo affoghiamo con tre mestoli abbondanti di brodo vegetale. Stiamo vicino al risotto massaggiandolo con un mestolo piano piano, rimbocchiamo il brodo mano a mano che viene assorbito. Andiamo avanti per 10/12 minuti, dipende dal riso usato. Appena cotto lo togliamo, all'onda, dai fuochi e mettiamo qualche cubetto di brie e del parmigiano reggiano, mantechiamo lontano dalla fiamma per un minuto e andiamo sul piatto. A me piace metterci una bella costa di radicchio tardivo tagliata fina e qualche pioppino trifolato con del prezzemolo....#buonappetito #piattoriccomicificco


28 visualizzazioni